Consiglio virtuoso Nel 2010 sforbiciata ai costi delle auto blu

Nel 2010 il consiglio regionale della Lombardia taglierà i costi per la cancelleria (-60%) e per la gestione dell’autoparco, dove è atteso un risparmio record dell’80 per cento. Risultato ottenuto con una sforbiciata alle auto blu e con la sostituzione delle auto tradizionali con macchine ibride, che consumano molto meno. Il consiglio ha dato il buon esempio anche nel riscaldamento, sostituendo le caldaie a gasolio con caldaie a metano, meno costose e con minori emissioni nocive. Stesso discorso per le lampadine: l’incandescenza è stata bandita a favore delle lampade a basso consumo. Sono alcune delle voci contenute nel bilancio di previsione del consiglio, approvato con la sola astensione di Alessandro Cè (Cristiani e Federalisti).
Le previsioni di spesa saranno di circa 72 milioni di euro, sostanzialmente invariate rispetto a quelle del 2009. Tra gli incrementi si evidenziano le spese per il funzionamento dei gruppi consiliari e delle segreterie dei componenti l’ufficio di presidenza (+3,4%). Maggiori risorse (+20%) anche per le Authority di garanzia, come il Corecom, che dal prossimo gennaio amplierà le proprie competenze. Proprio su questo aumento si è mostrato critico il consigliere Cè, che ha anche presentato un ordine del giorno (poi bocciato) per incrementare le risorse per le dirette radio-televisive del Consiglio.