Consob, Ferrari lascia le «società» Interim a Rosati

Novità alla Consob: Massimo Ferrari, responsabile della divisione «emittenti» (le società quotate) dal 2004, lascia l’incarico. Il servizio sarà guidato, già da lunedì, ad interim, dal vice direttore generale della Consob, Antonio Rosati. Il presidente Lamberto Cardia e la Commissione hanno accolto le dimissioni esprimendo «vivo apprezzamento e gratitudine» a Ferrari per l’impegno e la competenza con cui ha svolto il suo compito. Dopo le dimissioni di Giovanni Sabbatini, che seguiva gli intermediari, quella di Ferrari è la seconda uscita di peso recentemente avvenuta dalla Commissione. Entrambi lasciano dopo la complessa stesura dei regolamenti attuativi della legge sul risparmio. Ferrari ha deciso di «congelare» i suoi prossimi 2-3 mesi professionali prima di passare a una nuova attività. Si tratta di una prassi di tradizione anglosassone (cooling off) che consente all’interessato di prendere le distanze dall’istituzione pubblica (la Consob) e dai suoi dossier per un periodo sufficiente a permettergli di assumere nuovi incarichi, anche privati, senza avere conflitto d’interesse.