Consob stoppa le vendite allo scoperto

Dopo Sec e Fsa, anche Consob avvia un deciso giro di vite sulle vendite allo scoperto. L’Authority ha «deliberato che la vendita di azioni di banche e assicurazioni quotate nei mercati italiani e ivi negoziate debba essere assistita dalla disponibilità dei titoli al momento dell’ordine e fino alla data di regolamento dell’operazione». In questo modo, di fatto, viene impedita la pratica di vendita allo scoperto, che consiste nella cessione di titoli che non sono materialmente in possesso del venditore. Tornerà intanto a riunirsi domani, al ministero dell’Economia, il Comitato per la salvaguardia della stabilità finanziaria. La convocazione è stata decisa dal ministro Giulio Tremonti. Del Comitato fanno parte il governatore di Bankitalia e i presidenti di Consob e Isvap.