Consorte in Consob

Si è protratto per oltre tre ore l’incontro con i vertici della Consob del numero uno di Unipol, Giovanni Consorte. Sul tavolo c’è l’autorizzazione all’Opa da 2,7 euro per azione con cui la compagnia assicurativa bolognese conta di celebrare il matrimonio con via Veneto. Sono stati degli approfondimenti «assolutamente distinti, chiari, legittimi, lineari», ha detto Consorte lasciando gli uffici della Commissione che ha tempo fino a fine mese per decidere. Oltre alla battaglia sul prezzo rilanciata ieri dal Bilbao, che a minacciato un esposto (la richiesta è 2,95 euro), resta tuttavia da chiarire il nodo del cambiamento dell’oggetto sociale di Unipol. Con l’Authority guidata da Lamberto Cardia c’è «un rapporto positivo, tranquillo», ha aggiunto Consorte lasciando perà aperta la possibilità di un ulteriore chiarimento.