Consorzi di bonifica, quando deve pagare la fiscalità generale

Si registrano sempre nuove sentenze di organi giurisdizionali a favore dei contribuenti, e di condanna dei Consorzi di bonifica, in tema di contributi.
Si segnala, ad esempio, la sentenza n.303/2007 del Tribunale di Bari, Sez. I civ., che ribadisce il principio che «grava sull'ente l'onere della prova del presupposto del suo credito contributivo, cioè dell'esistenza del beneficio conseguito o conseguibile». La mancanza di un beneficio fondiario «rende arbitrario l'esercizio del potere impositivo del Consorzio per l'insussistenza dei presupposti dell'obbligo rivendicato; di qui l'infondatezza della pretesa di pagamento dei contributi e l'obbligo di ripetere l'indebito».
Di ampio respiro le sentenze n.114, 115 e 116/2007, della Commissione tributaria regionale di Bologna, Sez. di Parma, n.22. Si asserisce, fondatamente, che «Il pagamento dei contributi non comporta per sé solo acquiescenza ancorché avvenuto senza formulare riserva o doglianza alcuna». Soprattutto, si sancisce che «per l'individuazione delle opere di bonifica occorre fare riferimento all'art.1 del testo unico sulla bonifica integrale approvato con R.D. 13.2.1933 n.215, tuttora in vigore, che costituisce la legge fondamentale della materia, l'unica che regola la contribuenza». Pertanto, «senza negare utilità a opere non di bonifica realizzate dal Consorzio, anziché dalla Regione, e pur senza denegare che il Consorzio, nell'ambito della cooperazione fra Enti pubblici e/o in virtù di particolari disposizioni di legge regionale, possa realizzare opere di competenza degli Enti autarchici territoriali, quale è appunto la Regione, deve nondimeno evidenziarsi che, trattandosi di opere che non sono di bonifica, il relativo costo deve gravare sulla fiscalità generale e non già su singoli contribuenti proprietari di immobili compresi nel territorio del Consorzio». Note di commento a tali sentenze (in corso di pubblicazione sull'Archivio delle locazioni e del condominio) si leggono sul sito Internet della Confedilizia (www.confedilizia.it).
*Presidente Confedilizia