Consulenze, Fi incastra la Regione

La Regione fa marcia indietro e accetta di rinunciare a una consulenza che aveva già deciso di assegnare. Questa volta a esultare è Matteo Rosso, il consigliere regionale di Forza Italia che, insieme al collega Luigi Morgillo, aveva denunciato il rischio di un nuovo, inutile spreco di denaro pubblico. L’emendamento proposta da Rosso al Piano per la «Sanità elettronica» è stato infatti approvato ed esclude il conferimento di incarichi a esterni. «Non potevamo ancora una volta fare finta di niente - attaccno Rosso e Morgillo - di fronte a un provvedimento amministrativo dedicato alla proposta di impiego di consulenti esterni. Per la prima volta la Regione ha accettato di ripensarci».