«Consulta azzurra tra i consiglieri per far decollare il decentramento»

Una consulta azzurra tra i consiglieri municipali per avviare un percorso verso il decentramento. È l’iniziativa del coordinatore regionale del Lazio, Francesco Giro. «Sul decentramento dei municipi la sinistra ha inaugurato un finto confronto per sancire un accordo fasullo. O si lavora nella direzione di un autentico conferimento di poteri e di deleghe ai minisindaci e ai loro consigli in materia di personale, bilancio e amministrazione del territorio, oppure è meglio ammettere che i 19 municipi sono enti inutili da porre in liquidazione», spiega Giro.
«Alternative non sono possibili e continuare in questo stillicidio di promesse fatte e mai mantenute è un errore che la giunta Veltroni commette a discapito dell’impegno profuso dai municipi che non meritano un simile trattamento, ma al contrario un autentico rilancio per dare alla nostra città un’immagine all’altezza del suo ruolo - continua Giro -. Un esempio su tutti è il degrado in cui è precipitata Trastevere e l’impotenza del presidente del I municipio Lobefaro costretto a dover leggere ogni giorno sui giornali i gridi di allarme dei cittadini e addirittura quello lanciato da Chicco Testa, uomo dell’establishment di sinistra, presidente di Metropolitane di Roma, che scrivendo una lettera aperta a un noto quotidiano sul caos trasteverino ha clamorosamente ammesso il fallimento della giunta Veltroni e del I municipio. Per quanto ci riguarda stiamo per mettere in cantiere una consulta azzurra dei consiglieri municipali di Forza Italia che avrà il compito di indicare in tempi rapidi un percorso realistico per realizzare una più forte autonomia dei municipi».