Consulta, la Cassazione elegge Lattanzi

Il magistrato, fino ad oggi presidente della VI
sezione penale della Suprema Corte, entrerà, dall’inizio di dicembre, a far parte del collegio della Corte
Costituzionale

Roma - La Cassazione ha eletto Giorgio Lattanzi nuovo giudice costituzionale. Il magistrato, fino ad oggi presidente della VI sezione penale della Suprema Corte, entrerà, dall’inizio di dicembre, a far parte del collegio della Consulta. Lattanzi ha battuto al ballottaggio l’altro candidato, il civilista Mario Morelli. Lattanzi ha ottenuto 158 preferenze contro le 100 andate al suo avversario. Il nuovo giudice costituzionale andrà a sostituire Francesco Amirante, oggi presidente della Corte Costituzionale, il cui mandato termina il 7 dicembre. Lattanzi, dunque, fra le primissime cause che dovrà esaminare assieme agli altri giudici, troverà quella sulla costituzionalità della legge sul legittimo impedimento, il cui vaglio è fissato, salvo rinvii, al 14 dicembre prossimo. 

Quei voti per burla A sorpresa dall’urna della Cassazione è uscita fuori una preferenza per Ruby, la ragazza al centro dello scandalo scoppiato alla questura di Milano. E in aula i colleghi magistrati hanno subito urlato "vergogna". Qualcun altro è stato allo scherzo e ha commentato con una battuta: "Ma lei non può andare è un’extracomunitaria". Nella votazione di giovedi due schede avevano riportato la preferenza per il giudice Corrado Carnevale, che pure non era in corsa.