Consulta La competenza sui farmaci è solo dello Stato

L’erogazione di farmaci «rientra nei livelli essenziali di assistenza, il cui godimento è assicurato a tutti in condizioni di eguaglianza sul territorio nazionale, per cui questo ambito è di esclusiva competenza statale». Lo sottolinea la Corte Costituzionale dichiarando illegittima di una norma varata dalla Regione Puglia nel 2006, che impartiva direttive ai medici sulla prescrizione dei farmaci inibitori della pompa protonica, tali da rendere, salvo particolari eccezioni, rimborsabile da parte del Servizio sanitario nazionale il solo «prezzo minimo».