Consulta liberale «Nel Pdl ma dalla parte del senatore»

Contrarietà sul merito e sul metodo delle decisioni prese dalla direzione nazionale del Popolo della Libertà è stata espressa dalla Consulta liberale, il gruppo che fa parte del Pdl e che in Liguria è rappresentata (tra gli altri) da Alfredo Biondi e Francesco Felis. Il gruppo esprime poi piena solidarietà al senatore Enrico Musso e al coordinatore metropolitano del partito Gianfranco Gadolla in merito al documento dei trenta «Vinaiani» del partito per «le considerazioni critiche di alcuni personaggi del Pdl, in termini di tale gravità e pesantezza, in particolare verso il Senatore Musso, da superare l'ambito politico per giungere a livelli lesivi dell'onore e della reputazione personale sono inaccettabili» si legge nel documento liberale. Una decisione definitiva su che posizione mantenere all’interno del Pdl verrà presa il 18 settembre giorno nel quale a Vicoforte di Mondovì si riuniranno tutti i liberali che fanno parte dell’Unione Liberale di Centro di Raffaele Costa.
Ad Alassio, invece, si è riunito il direttivo del Pdl (presente anche il consigliere regionale Marco Melgrati) che ha ribadito fiducia piena in Silvio Berlusconi e auspicato il ritorno sulla scena nazionale di Claudio Scajola.