Consumatori, la fiducia va ai massimi

Continua il trend positivo: secondo l'indice Isae è il dato migliore da
sette anni. Migliorano le opinioni sulla situazione personale. Si
intravedono possibilità future di risparmio

Roma - Continua a crescere a dicembre la fiducia dei consumatori. L’indice calcolato dall’Isae sale a 113,7 da 112,8, posizionandosi sui valori più elevati dal luglio 2002. Ad aumentare sono soprattutto le attese per i prossimi mesi, che salgono in termini di indice aggregato da 104,7 a 106,2 sui massimi dal novembre 2003. Migliorano anche le opinioni sulla situazione personale (da 121,6 a 123,7) e quelle sulla situazione corrente (da 118,3 a 118,7). In controtendenza, i consumatori sono più pessimisti sulla situazione corrente e attesa dell’economia nazionale (da 93,7 a 92,6).

Fiducia nel futuro Indicazioni marcatamente più favorevoli provengono tuttavia quasi esclusivamente dalle possibilità future di risparmio e dalla convenienza di acquisto di beni durevoli, mentre tutte le altre variabili risultano per contro in moderato peggioramento o più stazionarie. Quanto ai prezzi, prosegue, anche se con intensità minore, il rallentamento della dinamica inflazionistica corrente e attesa. A livello territoriale, la fiducia sale di circa due punti nel Nord Est e al Centro, registrando un aumento più moderato nel Nord Ovest e addirittura una lieve diminuzione nel Mezzogiorno.