CONTADOR DAVANTI AL TAS LA BISTECCA VALE IL FUTURO

È iniziato ieri a Losanna il procedimento del Tribunale arbitrale dello sport (Tas) sul caso di Alberto Contador, positivo al clenbuterolo in un controllo al Tour de France 2010, poi vinto. Il corridore è a Losanna già da ieri. L’Unione ciclistica internazionale (Uci) e l’agenzia mondiale antidoping (Wada) hanno presentato ricorso contro la decisione della federciclismo spagnola che lo ha assolto. Il campione si è sempre dichiarato innocente e sostiene di avere assunto la sostanza attraverso una bistecca contaminata e oggi potrebbe parlare davanti ai giudici. Tra i testimoni anche il macellaio che avrebbe venduto la carne contaminata. Giovedì si chiude la prima fase. La sentenza non prima di gennaio.