Il contenzioso Sky pesa sul titolo

Cairo

Flessione a Piazza Affari per le azioni Cairo Communication, che hanno ceduto il 2,05% a 43,55 euro dopo le indiscrezioni di stampa sul pronunciamento contro la società nell’arbitrato con Sky sul subentro del contratto decennale di concessione in esclusiva stipulato con Telepiù. A puntualizzare i termini della questione è stato il presidente e a Urbano Cairo: «Non c’è stata alcuna notifica fino a questo momento». Gli arbitrati in questione, secondo l’editore milanese, sono due. «Il primo riguarda l’accertamento del subentro di Sky a Telepiù. Anche se gli arbitri si fossero pronunciati su questo punto, decidendo che non c’è subentro, resterebbe in piedi l’altro arbitrato con Telepiù, in cui noi chiediamo ingenti danni a titolo, tra l’altro, di lucro cessante, danno emergente, danno commerciale e danno d’immagine», dettaglia l’editore. Nel primo caso «non si parlava di penali», mentre nel secondo, spiega Cairo, «abbiamo chiesto un risarcimento ingente, molto di più di quello di cui si è parlato».