Contestata vittoria premier in Thailandia

Il primo ministro thailandese, Thaksin Shinawatra, si è dichiarato vincitore delle elezioni anticipate, che l’opposizione ha boicottato e ora contesta, e ha offerto un compromesso per superare la crisi politica in cui è piombato il Paese asiatico. In un’intervista trasmessa in diretta dalla tv, Thaksin ha detto di aver ottenuto il 57% dei voti in base a dati ufficiosi, quindi più della metà sotto la quale avrebbe rinunciato a un nuovo mandato, ma ha proposto di creare una commissione indipendente di saggi che cerchi una via d'uscita dopo due mesi di proteste di piazza antigovernative. Thaksin si è detto pronto a lasciare se la commissione di saggi glielo chiederà ma ha avvertito che se l’opposizione respingerà la sua offerta convocherà il Parlamento per tentare di formare ugualmente un nuovo governo, perché lo deve ai suoi «16 milioni di elettori».