Conti incontra Miller (Gazprom) per evitare i black out energetici

L'amministratore delegato dell'Enel, Fulvio Conti, ha incontrato ieri a Mosca il numero uno del colosso russo Gazprom, Alexey Miller, con l'obiettivo di assicurare maggiori forniture di gas al Paese e scongiurare così una nuova crisi invernale degli approvvigionamenti. L'incontro, definito dall'Enel «lungo e cordiale», ha offerto l'occasione a Conti di manifestare a Miller la disponibilità ad acquistare maggiori quantitativi di gas e assicurare così il funzionamento in sicurezza del sistema elettrico e garantire i quantitativi necessari al riscaldamento domestico.
L'Italia importa 23,7 miliardi di metri cubi di gas l'anno dalla Russia, più o meno il 25% del consumo nazionale annuo. Di questi, circa 2,3 miliardi di metri cubi sono attualmente in quota Enel.
L'anno scorso, una crisi politica tra Russia e Ucraina precipitò l'Italia in una vera e propria crisi energetica e costrinse i distributori di gas ad attingere alle riserve strategiche del Paese. La crisi è stata risolta grazie al ricorso alle centrali Enel che possono sostituire il più costoso olio combustibile al posto del gas, anche se l'operazione ha avuto inevitabili ricadute in bolletta.