Conti peggiorano tagli in vista

L’Espresso

«Prevediamo che il risultato di fine anno sarà inevitabilmente peggiore di quello del 2007». Così il presidente del gruppo L’Espresso, Carlo De Benedetti, nel corso dell’assemblea. La raccolta della pubblicità è in calo, ha aggiunto: «Noi stiamo facendo quello che è doveroso, come ridurre la base dei costi, e se questo non sarà sufficiente in relazione all’andamento della pubblicità nei prossimi mesi e al quadro macro che noi vediamo in peggioramento, dovremo prendere altre misure» come il blocco del turn over e l’avvio di un piano di ristrutturazione che tra il 2008 e il 2010 porterà all’uscita di circa cento persone.