Continua il buy-back di Ifil

Nell’ambito del programma di acquisto di azioni proprie annunciato lo scorso 18 febbraio, Ifil, la holding d’investimenti che fa capo alla famiglia Agnelli ed è azionista di riferimento della Fiat, ha acquistato ieri altre 250mila azioni ordinarie al prezzo medio unitario di 5,44 euro al lordo delle commissioni. Dall’inizio del programma di buy-back sono state acquisite 1.100.000 azioni ordinarie e 12mila risparmio per un investimento complessivo di circa 6 milioni di euro.