Continua la corsa di Mittel

Lo stop alla ripresa dei mercati azionari ha interessato anche Piazza Affari, con i principali indici che hanno subito limature intorno allo 0,2%, ma con l’indice AllStars che guadagna lo 0,18%, mentre il Midex chiude in parità. Scambi stabilizzati poco al disotto dei 6 miliardi di controvalore. Il listino ha presentato uno scenario di difficile valutazione: protagonista la Fiat che all’annuncio del ritorno al dividendo ha sollecitato un forte flusso di realizzi, con scambi prossimi ai 62 milioni di pezzi, e in calo dell’1,6% rispetto a mercoledì; realizzate anche Ifi privilegio e Ifil. In tensione Rcs, che cresce di oltre l’8%, ai rumors circa l’acquisizione del gruppo spagnolo Recoletos, mentre è ritornata in positivo Autostrade (più 0,9%). Ancora una seduta sugli scudi per Mittel che dopo il 3,8% di mercoledì, ha chiuso ieri in rialzo del 5,6% a 6,83 euro con scambi pari all’1,55% del capitale. Banche sottotono a parte Unicredit (più 0,49% a 7,24 euro), le variazioni sul comparto bancario sono state negative, a partire dalle Popolare italiana (meno 1,23% a 13,21 euro) e Milano (meno 1,23% a 11,77 euro), che secondo indiscrezioni, potrebbero puntare alla Popolare Emilia Romagna (più 2,23% a 20,6 euro)