Continua la faida a Ottavia Sei colpi contro un negozio

Arrestato all’alba di ieri con le accuse di tentato omicidio e porto abusivo d’armi, Enrico Bennato, 37 anni, fratello di Andrea, 30 anni, ucciso nella notte tra lunedì e martedì a Casal del Marmo dallo zio, Mario Maida, 54 anni, al termine di una lite familiare sfociata in sparatoria. Enrico è accusato di avere aperto il fuoco contro lo zio che poi ha premuto il grilletto ferendo mortalmente l’altro nipote alla schiena. Si cerca ancora un terzo fratello dei Bennato, anche lui presente alla rissa. Intanto, gli agenti della squadra mobile indagano su sei colpi di revolver sparati ieri a mezzogiorno e mezza contro il negozio d’abbigliamento per bambini di proprietà della figlia di Maida in via Trionfale. Colpi sparati da due giovani col volto coperto in sella a uno scooter 150 giunto contromano davanti all’esercizio commerciale. Un proiettile ha centrato la vetrina del centro Tim accanto generando il panico fra i clienti. Forse obbiettivi del raid erano proprio la figlia di Maida e il marito che, in quel momento, stavano per uscire in strada. Un avvertimento o una vendetta in una faida di famiglia che sembra lontana dal concludersi.