«Continuate a raccontare il sangue dei vinti»

Credo che il miglior messaggio politico dell’intervento di Enrico Cimaschi sul caso Vinai stia in quel «Fu Presidente del Municipio Centro-Est» perché anziché pensare a strategie future sull'allargamento della coalizione in vista delle prossime competizioni elettorali, forse dovrebbe fare un'analisi «post mortem» di quanto avvenuto nel Municipio Centro-Est dove il centro-sinistra si è trovata servita la vittoria su un piatto d'argento.
Inoltre il discorso del cercare di raggruppare tutto il raggruppabile e a cominciare dalle solite liste civiche perdenti, di sfondare a sinistra con liste autonome non funziona in quanto nel 2005 il centro destra con la lista Biasotti perse le elezioni regionali e ci furono 17.000 voti annullati grazie alla lista Biasotti (elettori che mettevano due X), nel 2010 il centro-destra con la lista Biasotti (stavolta di color azzurro anziché arancione) perse le elezioni regionali con 10.000 voti annullati grazie alla lista Biasotti (elettori che mettevano due X ma dove c'eravamo come rappresentanti di lista siamo riusciti a salvare il voto annullando la preferenza alla lista) ed ora c'è ancora qualcuno che sotto sotto pensa ad una lista Biasotti, magari di color giallo, per le regionali del 2015 per perdere un'altra volta!
Ma basta pensare a cartelli fasulli dal Fli ad altra Genova per le prossime comunali dove qualsiasi cartello di centro destra dovrà vedersela con la lista Oltremare (speranzosa di drenare voti nel solito bacino elettorale di centro destra) e poi con la lista del centro-sinistra che piaccia o meno è ancora favorita per il Comune di Genova mentre, organizzandosi bene, si può puntare a vincere per la Provincia di Genova.
Il problema vero è che il centro-destra va bene alle elezioni politiche, sempre sentite dall'elettorato che porta ad un'affluenza alle urne dell'81% mentre due anni dopo alle regionali del 2010 l'affluenza crollò al 59% ed il problema sta in quel -22% di affluenza alle urne che pesa per un 80% sulla disaffezione espressa dal nostro elettorato visto che l'elettorato di sinistra è molto più «fidelizzato».
Occorre concentrarsi sull'assenteismo che riguarda sia le città sia le aree delle province liguri e non preoccuparsi se qualche politico passa all'Udc al Fli ecc. ecc. perché non si porta dietro gli elettori come cagnolini al guinzaglio ma riesce a fare qualche giochetto o qualche ricatto fino alla fine del mandato per poi sparire e di casi se ne possono citare tanti a cominciare da quello dell'avv. Fabio Broglia del 2007.
Conclusioni. La lezione del Municipio Centro-Est deve indicare che cosa non si debba fare quando il centro-destra riesce a vincere un'elezione in un Municipio strategico di Genova; se non si riescono a tenere i Municipi dove il centro-destra è in maggioranza con quale metodo oltre al classico «Montecarlo» si possono valutare le probabilità di vittoria nel 2012?
Saluti.