«Continueremo a prenderci cura di Pippo, il Labrador»

Nella lettera pubblicata ieri in cronaca, dal titolo «Un appello per salvare Pippo», alcuni operai Italgas di Roma invitano i lettori a fare qualcosa per evitare che Pippo, il cane Labrador che da alcuni anni ha scelto come dimora l’area Italgas di S. Paolo, debba passare il resto della sua vita in un canile. Il caso è sicuramente frutto di un equivoco e nasce dalla diffusione di voci tanto infondate quanto di origine ignota che attribuirebbero all’azienda la volontà di privarsi della presenza del cane. La società, che a quel Labrador è affezionata, continuerà a ospitarlo nella propria area come ha fatto finora. E continuerà a farlo nel rispetto delle norme sanitarie vigenti perché Pippo seguiti, nella sicurezza e con la serenità di tutti, a godere della compagnia di coloro che da sempre si prendono cura di lui».

Annunci

Altri articoli