Conto alla rovescia per i corsi dell’Ais

Un tuffo nel meraviglioso mondo del vino e della sua cultura. Nel 40° anno della sua fondazione, l’Ais, Associazione italiana sommelier, continua a proporre, per tutti gli amanti del nettare di Bacco, i suoi corsi di alta professionalità, tra l’altro gli unici in tutta Europa a essere giuridicamente riconosciuti. Chi ama il vino e la sua cultura ha ancora l’opportunità d’iscriversi. Le lezioni, infatti, iniziano lunedì 7 nella sede capitolina del Grand Hotel Parco dei Principi e a Marino il giorno dopo, martedì 8. Quella dei Castelli Romani, da sempre territorio ad alta vocazione vitivinicola, è una delle tante sedi del Lazio (le altre, dove i corsi sono iniziati tra la fine di settembre e i primi di ottobre, sono Civitavecchia, Fondi-Formia, Frosinone, Fiumicino-Ostia Lido, Latina, Rieti, Velletri, Viterbo e Tivoli). È il Grand Hotel Helio Cabala ad ospitare quelli che saranno i futuri sommelier dell’hinterland romano e non solo. «È una professione fantasiosa e stimolante che incuriosisce tanto la casalinga e gli studenti universitari quanto gli addetti ai lavori», afferma il delegato Ais Roberto Galasso che ha esposto, nella sala dei corsi un divertente calendario per l’anno 2006 ispirato al mondo dei sommelier disegnato dall’umorista Lucio Trojano. Gli oltre 1.000 sommelier diplomatisi attraverso i corsi tenuti a Marino sono in buona parte inseriti nel mondo della ristorazione e a loro è stata affidata l’inaugurazione dell’anno sociale. L'obiettivo del programma di studio, suddiviso in tre parti con test finali di verifica, è quello di far apprendere la tecnica della degustazione attraverso l’analisi sensoriale del vino con un metodo esclusivo ed estremamente funzionale (Metodo Ais). La prima parte prevede lezioni di viticoltura, enologia, tecnica di degustazione e legislazione. Nella seconda s’impartiscono nozioni di enologia ed enografia nazionale ed internazionale, mentre nella terza parte si stipula il «matrimonio d’amore» tra vino e cibo e tra allievo e corso. Per informazioni 06-9388181 e 06-93661391 e www.bibenda.it.