Contratti Anche Bankitalia accetta la riforma

Anche in Banca d’Italia arriva la riforma dei contratti. Un po’ in ritardo, tanto che nei giorni scorsi Cisl e Uil avevano polemizzato con Palazzo Koch, sospettando che qualcuno stesse facendo ritardare il recepimento del nuovo modello contrattuale. Subito dopo Bankitalia rese noto di avere inviato ai sindacati una proposta in linea con i nuovi contratti. Ieri la firma dell’intesa tra Cisl, Falbi-Confsal, Uil e Cida. Una notizia «importante», ha commentato il segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni. «Se un’autorità così prestigiosa sul piano economico come la Banca d’Italia ha firmato l’accordo, significa che la strada che abbiamo tracciato è quella giusta».