Contratto in Algeria da 400 milioni

AgustaWestland

Importante contratto in Algeria per AgustaWestland, la società elicotteristica di Finmeccanica. La commessa ha un valore stimato in almeno 400 milioni di euro e riguarda 6 grandi elicotteri AW101 Merlin e 4 più piccoli Lynx Mk 300. Le consegne degli elicotteri avranno inizio dal 2009 e i velivoli saranno impiegati per compiti di trasporto, ricerca e soccorso. È possibile poi che, a questo primo ordine, ne seguano altri nel corso dei prossimi anni.
Particolarmente significativa è la scelta del grande elicottero AW101. Il nuovo ordine alimenta la linea di produzione, in attesa dei nuovi ordini attesi dall’Asia e, successivamente, anche dall’Italia, per l’Aeronautica militare.
L’ordine degli elicotteri italiani da parte dell’Algeria ha fatto levare qualche moto di stizza in Francia, perché Eurocopter ha sperato a lungo di portare a casa il contratto. Una commessa per 8 macchine, del valore di 250 milioni di euro, era stata già firmata. Ma l’ordine è stato cancellato a fine 2006 e l’Algeria ha intavolato discussioni con i rivali di AgustaWestland, che ora sono giunte a positiva conclusione. Tradizionalmente l’Algeria acquista la maggior parte dei sistemi militari in Russia, ma in questo caso ha scelto di optare per prodotti europei, più sofisticati ancorché più costosi. In novembre AgustaWestland ha annunciato ordini commerciali per un valore di oltre 300 milioni di dollari (26 elicotteri AW139 e 2 Grand) e ora ha conquistato un contratto militare in un mercato difficile.