«Contratto sospeso e pazienti trasferiti»

Sospensione immediata e indeterminata dell’accredimento. È il primo provvedimento deciso dalla Regione Lombardia nei confronti della clinica Santa Rita. Lo ha annunciato il presidente Roberto Formigoni, specificando che i degenti potranno scegliere se completare le cure nella stessa struttura o essere trasferiti. «La Santa Rita del resto - ha ricordato il presidente - era già stata segnalata per irregolarità già nel 2006 e nel 2007 per prestazioni inappropriate o eccessivamente “valorizzate”, ed erano stati decurtati 1.124.000 euro di remunerazione, con temporanea sospensione dell’accreditamento».