Contributi statali per 17 nuovi film

da Roma

Diciassettefilm, di cui otto opere prime, sono stati riconosciuti di interesse culturale e ammessi al finanziamento dalla commissione Cinema nell’ ultima riunione. Questi i titoli e i relativi finanziamenti: Madre e ossa di Alessandro Capone per 1.870 mila euro; 1 su 2 di Eugenio Cappuccio (1.875 mila); A casa nostra di Francesca Comencini (1.870 mila); Civico zero di Citto Maselli (464 mila); Roma the movie di Iginio Straffi (1.875 mila); La masseria delle allodole di Paolo e Vittorio Taviani (1.875 mila); Tris di donne e abiti nuziali di Vincenzo Terracciano (2.071 mila); Non pensarci di Gianni Zanasi (640mila); La brigata Tigre di Jerome Cournau (960mila). Per le opere prime: Quell’estate di Tommaso Avati (650mila); Vieni a casa mia di Andrea Molaioli(800mila); Terapia Roosvelt di Salvatore Vittorio Muscia (500mila); Amaroamore di Francesco Henderson Pepe (400mila); La guerra del maiale di David Maria Putortì (700mila); Piede di Dio di Luigi Sadiello per 700mila; Capital di Umberto Spinazzola (450mila); Forse Dio è malato (documentario) di Franco Taviani (300mila).