Contro le allergie la Liguria va in rete

Finalmente, dopo tante peripezie, il comune di Rondanina nella Val Trebbia, a picco sul lago del Brugneto, avrà il suo gonfalone.
In realtà avrebbe potuto averlo già da sette anni, poichè il 19 gennaio del 1999 Oscar Luigi Scalfaro aveva dato l’autorizzazione alla realizzazione dell’agognato gonfalone con un decreto, ma purtroppo per mancanza di fondi, non si era potuto far nulla, e il confezionamento del gonfalone «troncato e semipartito, con nel primo, di argento, una rondine nera, volante, posta in barra abbassata; nel secondo, tagliato d’azzurro e d’oro; nel terzo, trinciato di rosso e azzurro» era stato rinviato.
Nel corso di questi anni i 109 residenti ufficiali del più piccolo comune della Liguria, fra cui il sindaco Arnaldo Mangini, e la Provincia hanno lavorato insieme per mettere da parte i 1.200 euro necessari alla realizzazione e sabato prossimo ci sarà grande festa, con la partecipazione del prefetto Giuseppe Romano e di alcuni assessori provinciali. Alle 10 nel corso della celebrazione della S. Messa il gonfalone verrà benedetto e si deporranno preghiere e una corona sul monumento ai caduti; inoltre sono previste la visita al museo della flora e della fauna e la consegna di targhe commemorative ai sindaci o ai loro eredi che hanno retto le sorti di Rondanina dal 1945 ad oggi.

Annunci

Altri articoli