Contro il Bayern La Roma vuol risorgere anche in Champions

Roma A Trigoria l’ottimismo vola, tanto per citare un noto slogan pubblicitario. Il gioiello di Menez, già ribattezzato in termini forse troppo entusiastici il nuovo Zidane, e la sesta rete di Borriello hanno allungato la striscia positiva in campionato, facendo tornare in casa giallorossa il sorriso e la speranza di essere nuovamente protagonisti nella lotta scudetto. Così la sfida europea al Bayern Monaco, appuntamento da non fallire per chiudere la pratica qualificazione prima della trasferta di Cluj, arriva nel momento migliore della squadra di Ranieri. Il tecnico fa la conta dei giocatori disponibili: probabile il rientro di Pizarro, lasciato a riposo con l’Udinese per evitare ricadute alla schiena, restano da verificare le condizioni di De Rossi e Riise che ieri si sono però allenati. Sicuramente out Perrotta e Taddei, confermato Menez, Vucinic (risparmiato con i friulani) torna titolare, potrebbe restar fuori Francesco Totti. Il Bayern, già qualificato agli ottavi, arriverà a Roma con tanti assenti, da capitan Van Bommel allo squalificato Schweinsteiger passando per Robben, Olic, Badstuber e Klose. Van Gaal riproporrà Ribery fra i titolari.