Contro il Cagliari l’occasione di crescere ancora

La pioggia di complimenti dopo il pareggio con l’Inter, Giampero Gasperini li para con l’ombrello dell’umiltà: «Mi fanno piacere, certo, ma li giro allo staff ai giocatori e alla società». Poi una frase che farà felici i tifosi e lo stesso Preziosi: «Mi hanno accostato a panchine prestigiose, ma io sono già in un grande club, perché questo Genoa lo è». Da tecnico pragmatico, Gasperini volta pagina e pensa al Cagliari in un match che stasera rappresenta una occasione enorme per migliorare ancora la classifica: «È un’opportunità che dobbiamo sfruttare al meglio. Vogliamo vincere, ma so che sarà dura. Il Cagliari in 3 gare ha fatto 7 punti, non ha preso gol e Allegri fa giocare un buon calcio. Mi pare una formazione agile con Jeda e Acquafresca che sanno il fatto loro. Dovremo saper soffrire anche perché in questa settimana purtroppo dobbiamo fare i conti con un bel po’ di acciaccati, oltre a Juric squalificato». Ma il Genoa recupera Gasbarroni e anche Milito sarà della partita. Arbitro il romano Valeri. Formazione: Rubinho in porta, difesa con Sokratis, Ferrari e Criscito, A centrocampo Rossi, Vanden Borre, Thiago Motta e Mesto, in avanti Sculli, Milito e Gasbarroni. Previsti oltre 25 mila spettatori.