Contro la fusione 30mila emendamenti

Gdf-Suez

I deputati socialisti hanno presentato 30mila emendamenti al progetto di legge sulla privatizzazione di GdF, operazione indispensabile per le sue nozze con Suez. I socialisti hanno avvertito che intendono utilizzare «tutti i mezzi costituzionali a loro disposizione» per ostacolare l’iter parlamentare di un testo cui sono profondamente ostili. Il progetto di legge, che suscita non poche reticenze anche all’interno del partito di maggioranza Ump, arriverà all'esame del parlamento, convocato in sessione straordinaria, il 7 settembre. Per convincere opinione pubblica e parlamentari che la fusione tra Suez e Gaz de France è un’operazione indispensabile per far fronte alle nuove sfide di un settore, come quello dell’energia, in piena mutazione, il governo e i due gruppi sono impegnati in una lobby intensa accompagnata da costose campagne pubblicitarie.