Contro i ballisti noi apoti uniamoci a coorte

Caro Granzotto, ma l’Italia non era alla canna del gas? E allora come si spiega che le spese di Natale (regali, cenone eccetera) non hanno subito flessioni, che le località sciistiche hanno fatto il pienone, che le compagnie di viaggio hanno esaurito tutte le disponibilità per mete esotiche e nessun grande ristorante e grande albergo ha dovuto rinunciare ad approntare il cenone di San Silvestro per calo o mancanza di prenotazioni? Solo un mese fa era stato lanciato l’allarme-povertà con l’Istat che dipingeva una Italia da terzo mondo e con quei tre milioni di italiani «che non hanno i soldi per mangiare». Come è possibile inventarsi una balla del genere e come è possibile che l’abbiamo bevuta? Dalle nostre parti si dice: «La verità xe una, le bale due». Buon anno nuovo a lei e ai lettori.