Contro i viola di Vieri la Samp attacca con Bellucci e Cassano

La Samp all'attacco della Fiorentina rinuncia al tridente. Saranno Cassano e Bellucci a dividersi il lavoro nel reparto offensivo nella seconda delle cinque partite del cosiddetto «ciclo di ferro» a cui è chiamata la squadra di Mazzarri, con il tecnico doriano pronto a sfruttare l'«effetto Marassi» che sta trascinando i blucerchiati in classifica.
Rispetto alla amara parentesi di coppa Italia in formazione rientreranno Castellazzi tra i pali, Sala e Campagnaro in difesa e soprattutto Volpi a centrocampo con Franceschini a prendere il posto dello squalificato Sammarco. Senza Montella, con Caracciolo che dà poche garanzie e Bonazzoli non ancora in condizione di reggere sui novanta minuti, il tecnico doriano sceglie un atteggiamento più prudente rinunciando al vertice alto e schierando cinque centrocampisti. Di fronte i Viola con qualche acciaccato ma decisi a recuperare il terreno perso nelle ultime gare.
La Fiorentina arriva a Genova con il terzo portiere: dopo Frey si è infortunato anche Avramov e in porta andrà Lupatelli, mentre in panchina ci sarà il quarto Pazzagli, di 18 anni. Prandelli schiera poi in attacco a Mutu, Semioli e Vieri, e sarà curioso vedere come il pubblico blucerchiato accoglierà il giocatore protagonista nella scorsa estate del toccata e fuga nella Sampdoria. In difesa toccherà a Gamberini cercare di limitare il talento di Antonio Cassano.
Grande giornata di festa per il pubblico doriano. Saranno 1.000 i baby calciatori delle principali scuole calcio genovesi che occuperanno l'anello più basso dei distinti ospiti dell'U.C. Sampdoria e del settore giovanile della Figc. Sempre oggi la società regalerà ad ogni tifoso un presente natalizio per lanciare il servizio «Samp Card», mentre i Fedelissimi 1961, come tradizione nell'ultima gara casalinga prima del Natale, venderanno delle sciarpe blucerchiate al costo di 3,50 euro il cui ricavato andrà all'associazione «Gigi Ghirotti» del professor Franco Henriquet. Telethon sarà presente fuori dal «Ferraris». Per raccogliere fondi per la lotta alla distrofia muscolare verrà allestito un gazebo dove si potranno consegnare vecchi cellulari per ognuno dei quali Tim verserà a Telethon 5 euro.
Sampdoria: Castellazzi, Sala, Campagnaro, Lucchini; Maggio, Palombo, Volpi, Franceschini, Pieri; Cassano, Bellucci. Fiorentina: Lupatelli, Ujfalusi, Dainelli, Gamberini, Pasqual; Donadel, Liverani, Montolivo; Semioli, Vieri, Mutu. Arbitro: Gava di Conegliano Veneto.