Contro l’auto della polizia dopo un lungo inseguimento

Pregiudicato romeno in rocambolesca fuga

Non si ferma all’alt della polizia perché a bordo di un’auto rubata. E nel conseguente inseguimento da parte della pattuglia delle forze dell’ordine, l’auto su cui era a bordo un pluripregiudicato romeno di 26 anni, è finita a sbattere proprio con la vettura dei poliziotti nel tentativo di speronarla. Una volta impossibilitato a proseguire la fuga in auto, l’uomo ha tentato di scappare a piedi.
Tutto è accaduto la notte tra sabato e domenica: una volante ha intercettato sulla Cassia un’auto sospetta. Gli agenti della volante della questura di Viterbo hanno intimato l’alt ma il conducente del mezzo per tutta risposta ha speronato la macchina della polizia dandosi alla fuga a velocità sostenuta. È iniziato pertanto un inseguimento lungo alcune vie di Viterbo. Gli agenti per evitare il coinvolgimento di altre auto sono stati costretti ad usare prudenza, senza mai perdere di vista l’auto inseguita che, ignorando i semafori rossi e tutte le altre norme del codice della strada, ha continuato la sua folle corsa fino a quando un’abile manovra di «testa coda», ha permesso all’auto della polizia di interrompere la fuga. A questo punto il conducente, è uscito dalla Punto ed è scappato a piedi. Quindi è stato bloccato dal personale di un altro equipaggio intervenuto per dare manforte ai colleghi. Il romeno pregiudicato, residente a Vetralla, è stato quindi arrestato.