CONTRO L’ESECUTIVO

Marco Rizzo in difesa degli autisti delle auto pubbliche. Il leader dei Comunisti - Sinistra popolare attacca: «Il governo Monti ha i taxisti come il nemico da battere, la causa dei mali del nostro Paese. Il governo vampiro dei tecnici li ha messi nel mirino e lavorerà per regalare a breve alle nostre città un esercito di immigrati che, supersfruttati che - è il presagio di Rizzo - guideranno un parco macchine adeguato a una multinazionale del settore. Questo è l’obiettivo delle cosiddette “liberalizzazioni”».