«Contro il loro grigiore daremo colore alla Liguria»

Il volto di Claudio Burlando in bianco e nero, macchine in coda sull’autostrada tra Bolzaneto e Sampierdarena (il tratto interessato alla Gronda di ponente) e una città degradata e grigia. É la Liguria di oggi vista dal Popolo della Libertà che così comincia gli spot elettorali in vista delle elezioni regionali. La seconda parte della pubblicità è quella più suggestiva, compare Sandro Biasotti a colori su uno sfondo azzurro tratteggiato dalla scia tricolore e con lui la Liguria, nelle immagini successive, ritrova il colore: «Contro il grigiore della sinistra scegli il colore della libertà» è lo slogan scelto del Pdl per accompagnare il candidato presidente del centrodestra Biasotti alla sfida del 28 e 29 marzo contro Claudio Burlando.
Gli spot saranno trasmessi nelle emittenti locali già nei prossimi giorni, così come anche sui giornali cittadini compariranno inserzioni pubblicitarie che riprendono il motto e uno spaccato di un borgo ligure per metà in bianco e nero, per l’altra con colori accesissimi su cui poggia il simbolo «Popolo della Libertà- Berlusconi per Biasotti». Nelle affissioni elettorali, inoltre, arriveranno altre due varianti ai manifesti con la rappresentazione di un cuore formato da un collage di foto che rappresentano i temi principali della campagna elettorale (lavoro, impresa, ricerca, scuola, sanità) abbinati alla scritta «Nel cuore il futuro della Liguria». Significativi anche gli spot radiofonici che partono con il rumore di un’auto che non riesce ad andare in moto, mentre una voce annuncia: «Quando una cosa non va, meglio cambiarla».
La campagna di comunicazione è stata presentata dal coordinatore regionale, il deputato Michele Scandroglio accompagnato dai deputati Eugenio Minasso, Roberto Cassinelli e dal senatore Luigi Grillo. Presente anche Sandro Biasotti che ha annunciato un impegno diretto del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nelle prossime settimane. Berlusconi, che avrebbe già dovuto essere presente a Genova per la presentazione del Terzo Valico (impegno che ha dovuto saltare per appuntamenti all’estero), sarà in Liguria prima del voto e firmerà un contratto con i liguri: «L’idea del presidente Berlusconi è quella di stipulare un patto tra me, lui e i cittadini liguri su argomenti centrali del nostro programma da realizzare nei primi mesi di governo». Il Pdl non ha reso noto il budget stanziato per la pubblicità, ma Biasotti ha ricordato: «La campagna elettorale la stiamo finanziando con soldi nostri, Burlando e i suoi stanno utilizzando da un anno e mezzo fondi pubblici per finire su radio, tv, giornali e manifesti».