«Contro la malattia prego la Madonna»

Mino Reitano, colpito da una gravissima malattia, afferma - in un’intervista al sito cattolico Papanews - che a sorreggerlo in queste ore è la sua profonda fede e la fiducia nella Madonna: «Sono sempre stato cattolico e un uomo di fede, non vedo perché la fiducia in Dio dovrebbe vacillare proprio ora. Sull’esempio della Vergine Maria, neanch’io perdo la speranza di farcela. Sono cresciuto senza conoscere mia madre. Però lei dal cielo ha vegliato su di me. È mia madre il mio angelo custode. E poi c’è l’altra madre, la Madonna: pregatela incessantemente, vogliatele bene. Vedrete che anche nei momenti di dolore e difficoltà, come quello che sto vivendo io, non vi sentirete mai soli». Reitano ha rievocato una visita a Sotto il Monte, paese natio di Giovanni XXIII, che gli restituì la voce perduta, e gli incontri con Giovanni Paolo II e Benedetto XVI che gli ha detto: «lei ha gli occhi buoni».