Contro il Metalist pensando all’Atalanta

«Ho visto Il Metalist. È una squadra forte soprattutto in difesa: dopo il gironcino non ha mai preso gol. Noi invece siamo in piena emergenza e col campionato che incombe. L’unico che ho recuperato è Raggi». Così Walter Mazzarri per la Coppa Uefa è pronto a varare la Sampdoria due. Con il pensiero, appunto, all'importante sfida di domenica al Ferraris contro l'Atalanta, il tecnico blucerchiato ha deciso di optare per un ampio turn over per affrontare il Metalist. Durante l'allenamento di ieri a Bogliasco l'allenatore toscano ha provato Da Costa, Ziegler, Dessena e Bellucci che così si candidano per un posto dal primo minuto, mentre l'assenza più pesante ma preventivata perché non inserito nella lista Uefa, è quella di Giampaolo Pazzini, che siederà in tribuna, per lasciare il posto al numero 11 e ovviamente a Cassano, ancora una volta obbligato a fare gli straordinari. Anche perché in attacco la panchina continua ad essere corta: con Fornaroli emigrato al San Lorenzo, ecco che Mazzarri ha convocato per il reparto offensivo i due baby Marilungo e Mustacchio. La Samp non potrà scegliere nemmeno in difesa, visto che non rientra Campagnaro dopo lo stop per il quarto infortunio muscolare nello stesso punto della gamba destra. Non ci sarà Accardi che non ha recuperato dallo stiramento muscolare di un mese fa. L'unico dubbio resta l'impiego di Angelo Palombo dal primo minuto visto che è reduce da un problema ai flessori della gamba sinistra e Mazzarri vorrebbe preservarlo per la sfida con l'Atalanta (in panchina domenica non ci sarà Frustalupi, squalificato per avere, al 22° del secondo tempo, contestato l'operato arbitrale rivolgendo un'espressione ingiuriosa all'arbitro).
Nel frattempo anche il Metalist è arrivato a Genova da Antalya, in Turchia, dove ha trascorso in ritiro gli ultimi dieci giorni e ieri si è allenato al Ferraris. La delegazione è composta da circa 130 persone, inclusi i tifosi Vip. Il tecnico Miron Markevich in ritiro ha studiato la Samp: «Ho visionato alcune partite della squadra, anche quella di Torino contro la Juventus. Credo di saperne quanto basta. Se siamo o non siamo pronti, lo vedremo solamente in Italia, comunque il loro pericolo numero uno resta sempre Cassano».
Intanto chi questa sera vorrà assistere al match in televisione dovrà affidarsi a Conto Tv che ha acquisito in esclusiva i diritti di trasmissione della sfida dei sedicesimi di finale di Coppa Uefa: la gara sarà trasmessa su Conto Tv 1 e sarà visibile sul satellite sia per i possessori di smart-card Conto Tv, sia per gli abbonati attivi Sky (canale 985), mentre sul digitale terrestre (sempre con la smart-card Conto Tv) nelle zone coperte dal servizio. Il costo per la visione della partita per i possessori di smart-card Conto Tv sarà di 20,00 euro, visto la prevendita a 15 è ormai scaduta.
La Primavera va intanto avanti al Viareggio battendo 2-1 la Rappresentativa serie D. Nei quarti affronterà il Palermo.