Controesodo Weekend da «bollino rosso» su autostrade del nord e tangenziali

Traffico già molto intenso ieri sulle autostrade e ai caselli d’ingresso in città per il controesodo, che si conferma da bollino rosso per tutto il weekend. Sulla A1 Milano-Napoli vicino a Piacenza inoltre un pullman è uscito fuoristrada e nel tratto si sono registrati nel pomeriggio tre chilometri di coda. Autostrade per l’Italia segnala traffico intenso dalle 6 alle 22 di oggi, lo stop dei mezzi pesanti è in vigore dalle 7 a mezzanotte. Secondo un’elaborazione dell’Osservatorio di Milano, la città tornerà a ripopolarsi da domani ma per tutto agosto è stata meno vuota che in passato. Come all’inizio del mese furono di più a partire dal 5 agosto rispetto alla fine di luglio - spiega il presidente Massimo Todisco - andiamo nella direzione di un rientro anticipato maggiore del penultimo fine settimana, rispetto a quello della fine del mese, per motivi soggettivi e oggettivi: i primi riguardano una crescita culturale che fa si che gli italiani diluiscano le ferie in più parti dell’anno per visitare più località. I moti oggettivi riguardano la crisi economica che tende a ridurre il periodo di ferie mediamente a 8 o 9 giorni». Agosto è sempre meno il mese delle vacanze, insomma. A rientrare in questo fine settimana, spiega, sono commercianti, famiglie meno agiate artigiani, una parte della classe operaria e pensionati, mentre al prossimo rientreranno operai, liberi professionisti e proprietari di seconda casa o chi è andato in ferie da parenti o amici. Ma «è la prima volta dal dopoguerra, - aggiunge Todisco - che il controesodo della penultima settimana di agosto, ha uno spessore tale a quello dell’ultima settimana». La Camera di commercio di Monza e Brianza rileva invece che tra i lombardi che quest’anno non hanno rinunciato alle ferie, circa la metà le ha trascorso in una casa-vacanza, che sia la propria (24%), o in affitto (17,2%), o quella di amici e parenti (9%). Anche se 1 famiglia lombarda su 3 ha scelto il «classico» albergo per trascorrere il ferragosto nelle località di villeggiatura, mentre quasi 1 su 5 opta per soluzioni «alternative» risiedendo tra agriturismi, campeggi, villaggi turistici e residence.