Controllate 24mila caldaie: «Fuorilegge un impianto su 3»

Su 24.833 caldaie «controllate» dalla Provincia di Milano sono 8.206 quelle risultate «non conformi». Sì, caldaie fuorilegge: vuoi per manutenzione non regolare (67 per cento) vuoi per «mancato rispetto delle norme sul risparmio energetico» (33 per cento). Risultati «preoccupanti» osservano dall’assessorato all’Ambiente, dove si invita «al controllo delle caldaie per consumare meglio ed inquinare meno». Equazione per niente esagerata: in provincia di Milano, infatti, ogni anno «vengono emesse 21 milioni di tonnellate di CO2 e consumati otto milioni di combustibile» che attraverso una «manutenzione della caldaia» si tradurrebbe in un risparmio pari al cinque per cento di combustibile all’anno.
Percentuale non da poco: le emissioni delle caldaie domestiche influiscono sull’inquinamento dell’aria, secondo i dati dell’agenzia regionale per l’ambiente, per il 36 per cento. Dunque, pulire e controllare le caldaie rappresenta «una scelta di risparmio e di cura dell’ambiente». Tema della campagna «CalorEfficienza» della Provincia con la collaborazione delle associazioni di categoria dei manutentori.