In contromano passa col rosso: fermato Corona

(...) Il re del gossip, e del cattivo gusto, non è comunque nuovo a simili prodezze: già un mese fa era stato pizzicato senza patente mentre il 7 marzo si azzuffò con i carabinieri e passò una notte in guardina.
Corona, 34 anni, balzò agli onori della cronaca nazionale dopo essere finito in carcere per estorsione: la famosa inchiesta di Potenza in cui venne accusato di fotografare vip e industriali sposati in compagnia di conturbanti bellezze, per poi chiedere soldi in cambio della mancata pubblicazione dello scatto. Dopo la cella il paparazzo finì ai domiciliari in largo La Foppa, dove appunto stava facendo rientro l’altra sera verso l’1 a bordo di una Smart. Solo che ha imboccato via Appiani contromano e bruciato un semaforo rosso. Il tutto sotto gli occhi dei carabinieri che l’hanno fermato scoprendo che Corona non ha più la patente da un paio di mesi: revocata dal prefetto di Milano. Quindi multa per le infrazioni e denuncia penale per lui e il proprietario dell’auto, un fiorentino di 25 anni, per incauto affidamento.
Questa denuncia fa il paio con quella della polizia stradale di Varese, che poco prima di Natale lo beccò sulla superstrada per Malpensa alla guida di un Hammer, anche questo prestato. Ma fu il 7 marzo in viale Zara che il nostro eroe superò se stesso: uscì da un parcheggio senza dare la precedenza nientemeno che a un equipaggio dell’Arma. Fermato inveì contro i militari: «Non mi rompete i c... carabinieri di m...» avrebbe sussurrato con la consueta eleganza. Arrestato, il giorno dopo venne scarcerato ma anche rinviato a giudizio il 28 giugno per resistenza a pubblico ufficiale.