Convegno Genova spiega le frontiere della pediatria

Si apre oggi il 65° Congresso Nazionale della Società Italiana di Pediatria, il più grande convegno cui parteciperanno 2mila medici coordinati dal presidente il genovese Pasquale di Pietro. «Nuove frontiere della moderna pediatria - dice Pasquale Di Pietro, presidente della Sip e del congresso che si svolge a Padova - è il titolo che abbiamo voluto dare al congresso e che ben rappresenta l’esigenza vitale per la pediatria di superare i confini della tradizione e avviarsi in modo sempre più deciso verso l’innovazione. Innovazione che significa, innanzi tutto, comprendere che oggi la medicina tutta, ma in particolare quella medicina che si occupa dell’età evolutiva, deve evolversi contestualmente sia nell’ambito scientifico sia in quello sociale. Per questo in un congresso che tratta delle nuove frontiere della pediatria parliamo contemporaneamente di malattie rare e di ambiente, di alimentazione e di sport, di genetica e di vaccinazioni, di allattamento e di adolescenza e di bambini immigrati».