Convegno a Mondello

Si intitola «I nuovi scrittori e il Novecento» il convegno che si tiene oggi e domani a Palermo (Fondazione Banco di Sicilia, Villa Zito, viale della Libertà, 52). L’incontro ha lo scopo di indagare le «radici» dei giovani narratori italiani, quelli nati fra il 1960 e l’80. Il convegno è organizzato in concomitanza con la trentaduesima edizione del Premio Mondello, promosso dal Comune di Palermo in collaborazione con la Fondazione Andrea Biondo e la Fondazione Banco di Sicilia. I vincitori del premio sono Giulio Angioni (con Le fiamme di Toledo, ed. Sellerio), Paolo Di Stefano (Aiutami tu, Feltrinelli) e Giampaolo Rugarli (I giardini incantati, Marsilio) per l’opera di autore italiano; Uwe Timm (Rosso, Le Lettere) per l’opera di autore straniero; Roberto Rossi Precerutti (Rovine del cielo, Crocetti) per il «Premio Ignazio Buttitta» di poesia; Francesco Fontana (L’imitatore di corvi, Feltrinelli) per l’opera prima; Susanna Basso per la traduzione de I fantasmi di una vita, di Hilary Mantel (Einaudi) per il «Premio Agostino Lombardo»; Luigi Lo Cascio per il Teatro. Inoltre a Bruno Vespa è andato il premio per la Comunicazione, mentre il premio speciale della giuria va a BIBLIT, la comunità virtuale di traduttori e il premio speciale del presidente della giuria va a Alain Elkann. La cerimonia di consegna avverrà sabato prossimo nella baia di Mondello.