Conversazioni sul Purgatorio, un viaggio nel regno dantesco

In viaggio nel regno ultraterreno del Purgatorio dantesco. A segnare le tappe è Francesco De Nicola presidente del Comitato di Genova della società «Dante Alighieri» che segna in calendario il ciclo di conversazioni sulla Divina Commedia nato in collaborazione con Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura. A partire da domani nella Sala del Munizioniere di Palazzo Ducale con la lezione di Franco Cardini (ore 16.30).
«In piena coerenza con l’impegno a diffondere all’estero e anche in Italia la conoscenza della nostra cultura e della nostra lingua - spiega il professore De Nicola - la “Dante Alighieri” di Genova, torna proponendo ancora delle letture dantesche. Dopo l’Inferno, quest’anno sarà la volta del Purgatorio, cantica certo meno conosciuta della prima ma ricca di situazioni e di personaggi di grande intensità, di aperture, di attese e di speranza. Saranno presentati i personaggi più significativi come la sventurata Pia de’ Tolomei, l’intraprendente Sapia senese e il papa Adriano V della famiglia ligure dei Fieschi e le situazioni più generali, come la natura del Purgatorio, la condizione delle anime penitenti e il senso della notte che pervade l’intera cantica». Sette gli incontri in programma. Il primo appuntamento è per domani con Franco Cardini, docente di Storia Medioevale che aprirà la lettura con «Il primo canto della cantica». Venerdì 10 febbraio spetta a Milva Maria Cappellini raccontare di «Pia de’ Tolomei: il sangue e la pietà (V canto)».
L’intervento di Marcello Carlino è con: «Dante a colori (XI canto)» venerdì 24 febbraio. Durante l’incontro verrà citato Giotto e il Cimabue. A parlare di anime penitenti sarà invece Luigi Surdich dell’Università di Genova in «I corpi, le ombre e le anime (XXV canto) » venerdì 9 marzo. Le letture continuano con Francesco De Nicola venerdì 23 marzo con «Gli invidiosi e il racconto di Sapia (XIII canto)». Venerdì 13 aprile toccherà allo storico Mario Traxino raccontare del cantico «domestico»: «Il canto del papa genovese (XIX)». Il ciclo si concluderà venerdì 20 aprile con lo scrittore Rodolfo De Biasio che esporrà la componente cromatica de: «La notte del Purgatorio». «Argomenti importanti trattati da illustri studiosi - aggiunge De Nicola - che non interrompono il viaggio iniziato con l’Inferno. La nostra società con non pochi sacrifici - ci autofinanziamo, non riceviamo sussidi pubblici -, mira ancora alla divulgazione e al sociale. Nata nel 1889 e fondata dai padri della Patria conta oggi nel mondo 400 comitati. Genova è il quarto. Quando nacque i soci erano 140 oggi siamo meno della metà. Purtroppo è soprattutto la scuola a non rispondere».
Quota d’iscrizione al ciclo e alla «Dante Alighieri» è di 30 euro, 14 euro per gli studenti universitari, 10 per quelli delle scuole superiori. Per informazioni scrivere a dalighieri.ge@libero.it o telefonare allo 0185.782225