Conversione di un’anima speciale

Luce e trasparenza. Insomma, effetto prisma di vetro. Quello che se messo contro la luce del sole la scinde nei suoi molteplici colori, dando vita ad uno spettacolo tanto semplice quanto sempre nuovo e affascinante. E dal fascino nasce lo stupore. Questa metafora per descrivere un libro di cui è difficile non solo parlare genericamente ma pure rendere i contenuti. O perlomeno farlo in maniera da rendergli onore. È il libro della giovanissima Marcella Spirito, neo laureata in Ingegneria a Genova, fino a non molto tempo fa lontana dalla fede e da Dio. Poi qualcosa è successo, e la sua vita si è trasformata. «Racconto di un incontro» (sottotitolo: «davvero personale») è qualcosa di più della semplice narrazione di una conversione. Ma in poche, rapidissime pagine si sente la voce viva di una ragazza che trasmette un vissuto intimo e personale. Un prisma in controluce, appunto. Dalla gioia della scoperta, all'entusiasmo del neofita, dalle prime fatiche nel confrontarsi con un mondo assolutamente inedito ma non sempre facile come quello legato alla Parola di Dio e alla Chiesa, al desiderio, forte e implacabile, di voler capire e di volere conoscere quel Dio che «desidera che ognuno di noi si realizzi percorrendo la strada dell'onestà e della verità e che in questo ci aiuterà sempre». E questo a partire da una scoperta, fatta grazie a degli amici ad un campo a cui Marcella era andata quasi per caso, o per dirla con lei, per «quella volontà di fare un'opera buona che nasce dal cuore, senza sapere bene da dove arrivi un certo sogno o desiderio».
La scoperta che per l'autrice protagonista in prima persona si rivelerà «la più grandiosa della vita: DIO MI AMA». Scritto in maiuscolo e ripetuto a più riprese. Soprattutto, trasmesso e comunicato a più riprese. L'italiano non sarà quello dell'Accademia della Crusca (e forse meno male) ma la genuinità delle parole di Marcella si sente che è autentica. Un libro che è rivolto non tanto a chi già possiede la Fede, ma proprio a chi, come Marcella, ha forse in cuore suo il desiderio di qualcosa in più nella vita. Insomma, il libro ha il sapore quasi della scommessa. Quella di voler andare controcorrente, quella del voler capire questo Dio e i suoi messaggi nel quotidiano, quella del voler trasmettere la gioia di una scoperta troppo grande per poterla tenere solo per sé.
Marcella Spirito, «Racconto di un incontro - davvero personale», KC Edizioni, Genova, 2007, pagine 87, euro 8.50.