Copelli vede bene Gila si è aiutato

Fiorentina-Milan: è involontario il braccio sinistro di Brocchi che, cadendo, tocca il pallone. Ha ragione l’assistente Copelli: Gilardino, su cross di Rui Costa, scivolando strattona per il braccio destro Di Loreto. L’arbitro Rodomonti, da una decina di metri, osserva i due, poi fischia e col braccio destro indica la direzione opposta, quasi a voler dire in quale direzione dev’essere battuto il pallone. Da espellere Rui Costa che spintona Rodomonti. Involontario anche il mani di Nesta in area nel finale, anche se il braccio è verso l’alto. Livorno-Empoli: contrasto in area tra Tavano e Grandoni col livornese che allontana il pallone col braccio, ma l’arbitro Rosetti ignora il rigore che invece c’è. Reggina-Cagliari: Abeijon tocca il piede sinistro di Amoruso e il rigore è sacrosanto. Lecce-Siena: il portiere toscano Mirante esce con i piedi fuori dall’area quando tocca il pallone che però è dentro l’area. Non è in fuorigioco Vucinic sul primo gol.