Copenhagen celebra l'estate con mostre e grande cucina

Arrivano le notti bianche nel Nord Europa e Copenhagen si prepara a stare alzata fino a tardi, con una estate ricca di eventi e mostre. Giovane, dinamica capitale dell'arte e del design è negli ultimi anni l' indiscussa mecca della gastronomia scandinava. Non solo per il Noma, anche quest'anno ai vertici delle classifiche mondiali, ma per altri indirizzi da non perdere. Quindici le stelle Michelin assegnate nel 2013 grazie alla seconda per il bistrot bio Geranium e alla prima per la new entry Kadeau. Per un assaggio d'insieme i 10 giorni di Copenhagen Cooking dal 23 agosto al 1 settembre sono l'occasione giusta tra show cooking e degustazioni. C'è anche il Campionato danese di smørrebrød che premia il tradizionale sandwich di pane nero, diventato in pochi anni, da specialità danese, un vero must dello street food globale. Un ottimo indirizzo dove provarlo, seduti al tiepido sole estivo, è Torvehallerne, a Israels Plads, il mercato deli al centro della città.
Le giornate calde sotto il cielo terso del Nord si possono passare quest'anno al Parkmuseerne, un nuovo distretto culturale, nato dalla collaborazione tra diverse istituzioni che si trovano nei pressi del Kongens Have, il Giardino Reale, uno dei maggiori parchi della capitale. Si possono così visitare in un colpo solo lo Statens Museum for Kunst - la Galleria Nazionale Danese, il Museo di storia naturale della Danimarca, la Collezione David, la Casa del Cinema, il castello di Rosenborg e la Collezione Hirschsprung. Una vera immersione nell'arte e una efficace introduzione estiva all'evento dell'anno ART Copenhagen, dal 30 agosto al primo settembre, che, con più di 80 gallerie presenti, è la fiera di riferimento per i talenti scandinavi (artcopenhagen.dk).
Con la scusa dell'arte ci si può stendere al sole anche nel parco del Museo Louisiana, a 35 km dal centro, raggiungibile in treno e aperto la sera tardi (www.louisiana.dk). Fino al 15 settembre ospita la mostra dedicata a Yoko Ono, Half-A-Wind Show. Una delle artiste più importanti del nostro tempo compie 80 anni nel 2013 e il Louisiana le dedica un'ampia retrospettiva. Il caffè, dove si può anche pranzare, è affacciato sul fiordo, con un ampio prato costellato da sculture. Nel ristorante ci si siede sulle iconiche sedie Ant di Arne Jacobsen per Fritz Hansen, simbolo da 60 anni dell'essenzialità danese nel design (www.fritzhansen.com). L'azienda ha un nuovo luminosissimo showroom, ricavato in una ex zona di dock di fronte al porto della città, Pakhus 48, da dove si gode una vista unica sulla Opera House, protagonista dello skyline nel cuore della capitale danese.
Arne Jacobsen ha anche firmato un altro luogo simbolo della città il Radisson Blu Royal, proprio di fronte al visitatissimo Tivoli, parco divertimenti un po' Liberty, un po' Ottocentesco, dove provare le montagne russe più antiche d'Europa e cenare nella romantica veranda del Nimb Terrasse, frequentata dalla Copenhagen bene fin dalla sua apertura nel 1877 (www.nimb.dk).
Se si parla di luoghi classici, Copenhagen ne ha da poco ritrovato uno: l'Hotel d'Angleterre riaperto da un paio di mesi a Kongens Nytorv, nel cuore della città e collegato alla via pedonale dello shopping Strøget. Due anni di ristrutturazione per ritrovare questo gioiello neoclassico che ha ospitato, tra gli altri, i Rolling Stones e Bruce Springsteen. L'hotel ha 90 camere di cui 29 suite e una Royal Suite da 250 mq (www.dangleterre.dk).
Per chi al classico preferisce il contemporaneo il First Hotel Skt. Petri, a Krystalgade, è il principale albergo design in Danimarca. Ristrutturato da poco, l'arredamento è stato progettato in esclusiva. La scelta dei colori dell'artista danese Per Arnoldi, si basa sul tricolore rosso, bianco e blu in abbinamento ai legni scuri ed al bronzo (doppia da 250 euro, www.firsthotels.com). Per riportare a casa un po' di design danese, l'indirizzo più divertente per gli acquisti è Designer Zoo: due piani e 7 atelier di artisti danesi e ospiti internazionali (www.dzoo.dk/). Un posto unico per cogliere tutte le ultime tendenze della capitale più cool d'Europa.
Info: www.visitdenmark.it; voli da Milano Malpensa e Roma Fiumicino con EasyJet da 39 euro a tratta, www.easyjet.com.