Coppa America: il Brasile batte l'Uruguay ai rigori e va in finale

E' finita 7 a 6 con errore decisivo del capitano uruguaiano Lugano. La Selecao ha faticato, bloccata sul 2 a 2 nei tempi regolamentari. Oggi la seconda semifinale: Argentina contro messino

Maracaibo (venezuela) - Il Brasile ha battuto ieri sera a Maracaibo l'Uruguay per 7-6 dopo i calci di rigore (i 90' erano terminati 2-2), ottenendo così l'accesso alla finale della Coppa America di calcio che si giocherà domenica. L'altra semifinalista emergerà dall'incontro di oggi a Puerto Ordaz fra Argentina e Messico. A causa di un problema all'impianto di illuminazione dello stadio, il primo tempo è durato 14 minuti più del normale, terminando al 59/o. Le marcature per i brasiliani sono state aperte da Maicon che al 12' del primo tempo ha raccolto una respinta di Carini su una botta di Mineiro. Il momentaneo pareggio uruguaiano è giunto al 50', quando il portiere romanista Doni ha rinviato di pugno un tiro dell'interista Recoba, offrendo però all'attaccante Forlan un pallone d'oro che lo stesso ha insaccato nel sette destro.

La risposta degli uomini di Carlos Dunga non si è fatta attendere e quattro minuti dopo Julio Baptista ha ricevuto da Maicon su calcio di punizione e non ha avuto difficoltà a superare l'incolpevole estremo difensore celeste. Nel secondo tempo, e quando il Brasile cercava di controllare il gioco, Abreu ha pareggiato per l'Uruguay al 25' battendo Doni sulla destra. Si è passati quindi ai calci di rigore, in cui i brasiliani si sono imposti grazie ad un errore decisivo del capitano uruguaiano Lugano.