Coppa Italia Lazio, una notte da sogno

Per i tifosi della Lazio è il grande giorno. Quello della finale di Coppa Italia (ore 20.30 all’Olimpico) che potrebbe riportare cinque anni dopo la coccarda tricolore sulle maglie biancocelesti. Oggi contro la Sampdoria, raggiunta da 3500 supporter che arriveranno su quattro treni «charter» delle Ferrovie dello Stato, e davanti al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la squadra di Rossi parte con i favori del pronostico, almeno secondo i bookmaker, che «bancano» la Coppa alla Lazio a 1,55 e alla Samp a 2,30.
«Le finali sono partite con una storia a sé. In una partita unica non contano le gambe: vincerà chi avrà la testa più fredda e il cuore più caldo - dice Delio Rossi -. Sarebbe di fondamentale importanza alzare un trofeo, ma personalmente vivo tutte le partite come se fossero finali». Rossi potrà contare anche su Goran Pandev, che sabato aveva saltato l’Udinese per un affaticamento muscolare. Il macedone dovrebbe affiancare Zarate in attacco con Rocchi in panchina. A centrocampo probabilmente giocheranno Ledesma e Dabo al centro e Brocchi e Foggia sulle fasce. In difesa, davanti a Muslera, Siviglia e Rozehnal al centro, Lichtsteiner e Kolarov sulle fasce. E stasera all’Olimpico prosegue il progetto del Conai «Chi differenzia vince!», con «ecopoli» e «ovetti» per la raccolta differenziata di carta, plastica, alluminio e acciaio.