«La coppa del Mondo per la lotta alla sclerosi»

«Ogni giorno ricevo tante soddisfazioni e mi ritengo una persona fortunata - ha detto Gianluca Zambrotta -. Ho portato la coppa del Mondo a Como per sostenere l’associazione sulla sclerosi multipla che ogni giorno permette a molte persone di sperare».
Il calciatore del Barcellona non è nuovo ai gesti di solidarietà che giustamente tenta di mantenere segreti.
Dal 2004 è testimonial dell’Aism con una curiosità da svelare. Quando un anno dopo si sposò nella sua città, chiese ai testimoni e agli invitati alle sue nozze di non ricevere regali ma di fare un’offerta a questa associazione. E così fecero tutti.