"Coppi & Bartali": grande azione di Cunego

Il campione veronese va in fuga con Perez e Visconti, quindi li regola allo sprint. A Visconti la maglia di leader

Grande prova di forza di Damiano Cunego che oggi, sul traguardo di Faenza, si è imposto nella seconda tappa della Settimana Internazionale Coppi e Bartali.
Il portacolori della Lampre ha preceduto il colombiano Josè Serpa e l'ex tricolore Giovanni Visconti, che grazie a questo piazzamento ora guida la classifica generale.
La tappa. Sulla salita di Monte Casale il gruppo principale si è frazionato notevolmente fino a lasciare in avanscoperta un drappello forte di circa sessanta unità, diventate 9 verso il Gran Premio della Montagna di Monte Trebbio.
I nove battistrada: Damiano Cunego, José Serpa Perez, Cadel Evans, Sylvester Szmid, Domenico Pozzovivo, Robert Kiserlovski, Massimo Giunti, Giovanni Visconti e Przemyslaw Niemiec.
Cunego e Serpa hanno allungato nel tratto in discesa a poco più di venti chilometri dal termine; un'azione che fin dalle prime battute ha dato l'impressione di andare a buon fine.
Il tandem di testa, infatti, si è presentato sul rettilineo d'arrivo tra due ali di folla con un buon margine di vantaggio sugli immediati inseguitori e nello sprint finale Cunego ha preceduto facilmente il compagno di fuga.
Domani si correrà la terza tappa da Borgo San Lorenzo (Firenze) a Serramazzoni (Modena) di 163,4 chilometri.
Ordine d'arrivo: 1) Damiano Cunego (Lampre Ngc); 2) José Serpa Perez (Serramenti Pvc Diquigiovanni Androni Giocattoli); 3) Giovanni Visconti (ISD) a 19"; 4) Cadel Evans (Silence Lotto); 5) Robert Kiserlovski (Amica Chips Knauf); 6) Sylvester Szmid (Liquigas); 7) Massimo Giunti (Miche Silver Cross); 8) Przemyslaw Niemiec (Miche Silver Cross); 9) Mauricio Soler (Barloworld); 10) Carlo Scognamiglio (Barloworld).
Leader della corsa è Giovanni Visconti.